6 libri di cucina e alimentazione vegana
LIFESTYLE, MANGIARE VEG

Le domande più frequenti a una vegana. Parte uno: quali libri puoi consigliarmi?

Diciamolo subito così ci leviamo il pensiero. Se sei vegana/o (ma anche vegetariana/o) o stai pensando di diventarlo, una delle domande più frequenti èquella di motivare la tua scelta come se fossi davanti a una giuria di esperti in qualsiasi campo, pronti a infliggerti il massimo della pena qual’ora non ritenessero le tue risposte all’altezza delle loro aspettative. Di solito sono persone che per qualche motivo – personalmente ancora estraneo – si sentono minacciate o infastidite da chi ha scelto uno stile di vita diverso o ancora peggio persone che hanno avuto a che fare con vegani/vegetariani che per primi si sono accaniti verso di loro perché non abbracciavano le stesse ragioni etiche e culinarie. Per fortuna il mondo è bello perché è vario e abbastanza libero perché ognuno possa seguire il percorso più adatto e in salute con il  proprio essere, che sia veg o meno.

Quindi, tolto il dente polemico, una delle domande più classicone è… ma il prosciutto lo mangi? 🙂 Prometto che scriverò un post con le domande o le situazioni più divertenti che mi sono capitate in merito.

Al terzo posto ci sono le domande dei curiosi, di chi magari non diventerà mai vegano o vegetariano ma comunque ama studiare, capire e provare. Nella mia classifica personale di “le domande più frequenti degli onnivori a un vegano” c’è: quali libri mi consiglieresti per approfondire l’argomento? Quali siti potrei visitare per capire cosa mangi veramente se giuri di non vivere solo con l’insalata?

Questa domanda me l’ha fatta di recente una delle mie più care amiche, dopo mesi e mesi passati con un terribile mal di stomaco senza trovare risposte. Non è un caso se la sua storia ha ispirato questo articolo, perché anche io mi sono avvicinata al mondo veg proprio come ultimo rimedio per risolvere un problema di salute, che grazie al cielo ho risolto proprio cambiando dieta*.

Da appassionata di nutrizione e cucina fin da tempi non sospetti, di libri di questo genere ne ho letti veramente tanti. Qui trovate il bignami del bignami della lista vera, con i libri che considero più utili e che abbracciano diverse sfumatura del mondo vegano.

The China Study

Forse il libro più famoso e discusso sulla dieta vegana. Io l’ho trovato di estrema ispirazione:  un libro di divulgazione scientifica, ricco di dati, tabelle, statistiche ed estratti di saggi scientifici. Il dottor Campbell spiega con molta chiarezza una ricerca scientifica durata più di vent’anni e che lo ha portato a dichiarare quanto i cibi di origine animale possano fare male alla salute dell’uomo. Nato da genitori proprietari di una fattoria, cresciuto a latte e bistecche, diventa medico e nutrizionista abbracciando fin da subito la letteratura “tradizionale”, fino a quando le sue ricerche non lo hanno portato a mettere in discussione quello che anche lui aveva sempre sostenuto: la dieta onnivora occidentale. Per farvi una vostra opinione non vi rimane che leggerlo. Qui trovate il libro originale in italiano “The China study. Lo studio più completo sull’alimentazione mai condotto finora”.

Dopo aver letto il libro del dottor Campbell ho acquistato anche il libro di ricette scritto da sua moglie, Leanne Campbell. L’ho trovato utile e ricco di nuove informazioni da un punto di vista più culinario, senza però tralasciare l’aspetto nutrizionale. Il libro si chiama  “The China study. Le ricette per un’alimentazione sana e naturale. Oltre 120 ricette integrali e vegetali“.

L’intestino felice

Non è propriamente un libro che tratta l’alimentazione o la cucina vegana, ma ritengo che sia assolutamente da leggere per capire (in modo super divertente) come funziona una delle parte più importanti del nostro corpo: l’intestino! Anche la dottoressa Giulia Enders, autrice del libro best seller, non aveva idea di quanto fosse importante l’intestino e del potere che avesse sulla salute globale del corpo, finché stanca di essere sempre malata senza trovare risposte ha deciso di studiare lei stessa i suoi sintomi e poi di iscriversi alla facoltà di medicina. L’intestino felice in effetti è la sua tesi di dottorato, diventata poi uno dei libri più venduti negli ultimi anni in materia di salute e benessere, non solo per il contenuto interessante ma anche per uno stile narrativo assolutamente unico. Per capirlo però dovrete leggerlo. Eccolo qui.

La cucina macrobiotica

Per chi si avvicina al mondo dell’alimentazione vegana, ritengo sia utile integrare tutta la letteratura propriamente veg con quella macrobiotica. Almeno per me lo è stato, nonostante all’inizio fossi un po’ restia perché mi ero fatta un’idea della macrobiotica molto superficiale, della serie… “ultima moda da fighetti”. In realtà si tratta di una cucina e di una cultura alimentare millenaria. Oggi posso dire che la mia dieta vegana è gran parte integrata con quella macrobiotica, che è molto più logicamente naturale di quanto si possa pensare. Vi consiglio due libri in particolare: Il nuovo libro della macrobiotica e Guida completa alla cucina macrobiotica.

Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche

Abbiamo parlato di salute e di cucina, quindi ora tocca all’etica. Questo è uno degli ultimi libri che ho letto al riguardo, che è anche il meno “mallopposo” ma non per questo meno severo e in certi capitoli anche piuttosto schietto (e per schietto intendo che in certi momenti soffrivo per le storie che racconta). Il titolo potrebbe far pensare che il libro voglia dare voce solo agli animali, invece troverete in gran parte anche il punto di vista di chi lavora nella catena alimentare, sia tradizionale sia moderna. Se volte approfondire, questo è il libro.

Chiudo segnalando anche qualche sito web che mi piace seguire e da cui prendo ispirazione per ricette e approfondimenti vari.

www.laviamacrobiotica.it

www.veggiechannel.com

www.emanuelacaorsi.com

www.vegolosi.it

www.veganblog.it

Buona Lettura! 🙂

*Il mio percorso è assolutamente personale, per cui quello che ha avuto successo con me non vuol dire che valga per tutti. Per problemi di salute consultate sempre il vostro medico di fiducia mi raccomando! 🙂

Previous Post Next Post

You Might Also Like